Falsificazioni del Vangelo

Louis Berkhof - Nel secondo secolo la religione Cristiana, una nuova forza nel mondo che rivelava se stessa nell’organizzazione della Chiesa, dovette intraprendere una lotta per l’esistenza. Dovette proteggersi contro pericoli provenienti dall’esterno e dall’interno, giustificare la sua esistenza e proteggere la purezza della dottrina di fronte ad errori cavillosi. L’esistenza stessa della Chiesa era minacciata dalle persecuzioni di Stato.

Discorso sull’eternità di Dio

Gustave Doré - A Souvenir From Scotland

STEPHEN CHARNOCK (1628–1680) - Non esiste alcuna progressione in Dio. Dio è privo di progressioni o di eventualità. È una qualità dell’eternità; “dall’eterno in eterno tu sei Dio,” ovvero lo stesso. Dio non solo rimane sempre in esistenza, ma rimane sempre lo stesso in quell’esistenza: “tu sei sempre lo stesso” (Salmo 102:27). L’esistenza delle creature è progressiva; l’esistenza di Dio è permanente, e rimane intera e immutata con tutte le sue perfezioni per un’estensione infinita. Infatti, il primo significato di eternità è l’essere senza principio né fine, che ci indica l’estensione di un essere relativamente alla sua esistenza; ma non aver alcuna progressione, nulla che sia primo o ultimo, indica piuttosto la perfezione di un essere relativamente alla sua essenza.

L’immutabilità di Dio e Dei Suoi Decreti

Girolamo Zanchi (1516–1590) III. - L'IMMUTABILITÀ, CHE È ESSENZIALE IN LUI E NEI SUOI DECRETI AFFERMAZIONE 1. – Dio è essenzialmente immutabile in Se Stesso. Se fosse diversamente, Egli sarebbe apertamente imperfetto, poiché chiunque muti deve mutare o per il meglio o per il peggio; qualunque alterazione subisca un qualunque essere, quell’essere deve, ipso facto,…

La Trinità

Thomas Watson - La dottrina biblica della Trinità esposta con precisione e chiarezza dal puritano inglese. In forma di domande e risposte, la dottrina viene definita e ne viene evidenziata l'utilità nella confutazione degli errori e nell'esortazione dei credenti.